//
stai leggendo...
Esteri, GeoPolitica, Guerre, Manipolazione, Mondo, Politica

Documento segreto del Pentagono rivela che l’ISIS è stata “creata” come “strumento” per abbattere il presidente siriano Assad

Traduzione google translate

Dal primo tratto, e abbastanza drammatico, l’aspetto del gruppo islamico fanatico conosciuto come ISIS, che era in gran parte inedite fino ad un anno fa, sul palcoscenico del mondo e che ha prontamente sostituito il logoro e stanco di al Qaeda come spauracchio terrorista del mondo, noi ha suggerito che il ” diritto alla decapitazione clip di YouTube scopo “dietro lo Stato islamico in Arabia Saudita, finanziato dall’UE era semplice: utilizzare i jihadisti come il veicolo di scelta per raggiungere un obiettivo politico: deporre del presidente siriano Assad, che da anni si è distinto in la via di un Qatar gasdotto critico , uno che potrebbe spodestare la Russia come dominante in Europa – e bellicoso – fonte di energia, raggiungendo un climax interim con il fallito militare Mediterraneo costruire del 2013, il che poteva significare un guerra quasi-mondo. La narrazione e la trama sono stati così trasparente, anche la Russia ha visto proprio attraverso di loro. Ricordiamo dal settembre dello scorso anno :

Se le bombe occidentali militanti stato islamico in Siria senza consultare Damasco, LiveLeak riporta che l’alleanza anti-ISIS può utilizzare l’occasione per lanciare attacchi aerei contro le forze del presidente Bashar Assad, secondo il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov. Chiaramente comprendere che la nuova strategia di Obama contro ISIS in Siria è tutto spingendo il gasdotto Qatar attraverso (come è stata la spinta dietro la spinta di intervento 2013) , la Russia sta spingendo indietro notando che la sta usando ISIS come pretesto per bombardare forza governo siriano s e avvertendo che ” un tale sviluppo comporterebbe un enorme escalation del conflitto in Medio Oriente e Nord Africa . “

Ma una cosa è speculare; si tratta di qualcosa di completamente diverso di avere la prova difficile. E mentre la speculazione è stata diffusa che, proprio come la CIA, finanziato al Qaeda era stato usato come una facciata dagli Stati Uniti per raggiungere i propri interessi geopolitici e nazionali nel corso degli ultimi due decenni, in modo da ISIS non era altro che al Qaeda 2.0, non c’era prova reale di solo questo.

Che possono tutti hanno cambiato ora, quando un documento del governo degli Stati Uniti segreto declassificati ottenuti dallo studio legale di interesse pubblico, Judicial Watch, dimostra che i governi occidentali deliberatamente alleati con Al Qaeda e di altri gruppi estremisti islamici per rovesciare il dittatore siriano Bashir al-Assad .

Secondo il giornalista investigativo Nafeez Ahmed in media, il “documento trapelato rivela che in coordinamento con gli Stati del Golfo e la Turchia, l’Occidente intenzionalmente sponsorizzato gruppi islamici violenti destabilizzare Assad, nonostante anticipando che così facendo potrebbe portare alla nascita di un ‘Stato islamico ‘in Iraq e Siria (ISIS).

Secondo il documento statunitense recentemente declassificato, il Pentagono ha previsto la probabile ascesa della ‘Stato islamico’ come diretta conseguenza della strategia, ma ha descritto questo risultato come una opportunità strategica per “isolare il regime siriano”. 

E non solo: come abbiamo riportato la scorsa settimana , ora che ISIS è in funzione in tutto il Medio Oriente, teste di taglio di delle persone in qualità 1080p e Hollywood-qualità (forse letteralmente) il video, gli Stati Uniti hanno una giustificazione credibile per vendere miliardi di valore di moderno , armi sofisticate nella regione, al fine di “modernizzare” e “rifornire” le armi di tali alleati come l’Arabia Saudita, Israele e l’Iraq.

Ma che il complesso militare-industriale degli Stati Uniti è un vincitore ogni guerra volta scoppia in tutto il mondo (di solito con l’aiuto della CIA) è chiaro a tutti, ormai. Ciò che non era chiaro è proprio come gli Stati Uniti predeterminato l’attuale corso degli eventi in Medio Oriente.

Ora, grazie al seguente rapporto Declassificati, abbiamo una gran lunga migliore comprensione non solo come gli attuali eventi in Medio Oriente è venuto per essere, ma quale ruolo puppermaster dell’America che porta a tutto, è stato. 

Da Nafeez Ahmed: rapporto segreto del Pentagono rivela Occidente vedeva ISIS come asset strategico anti-ISIS coalizione estremisti violenti consapevolmente sponsorizzati a ‘isolare’ Assad, rollback ‘espansione sciita’,originariamente pubblicato in media .

Ipocrisia

Le rivelazioni contraddicono la linea ufficiale del governo occidentale sulle loro politiche in Siria, e sollevano interrogativi inquietanti sul supporto segreto occidentale per gli estremisti violenti all’estero, mentre si utilizza la minaccia crescente del terrorismo per giustificare eccessiva sorveglianza di massa e giri di vite sulla libertà civili nel paese.

Tra il lotto di documenti ottenuti da Judicial Watch attraverso una causa federale, pubblicato all’inizio di questa settimana, è un (DIA) documento US Defense Intelligence Agency poi classificato come “segreto”, datata 12 AGOSTO 2012.

La DIA fornisce servizi segreti militari a sostegno di progettisti, responsabili politici e le operazioni per il Dipartimento della Difesa statunitense e dell’intelligence.

Finora, il reporting dei media si è concentrata sulle prove che l’amministrazione Obama sapeva di forniture di armi da una roccaforte terrorista libico ai ribelli in Siria.

Alcuni punti hanno riportato la previsione interna della comunità di intelligence degli Stati Uniti l’ascesa di ISIS. Eppure nessuno ha riconosciuto con precisione i dettagli inquietanti che espongono come l’Occidente consapevolmente promosso un settario, rivolta al-Qaeda-driven in Siria.

Charles Shoebridge, ex antiterrorismo ufficiale dei servizi segreti britannici dell’esercito e della polizia metropolitana, ha detto:

“Date le tendenze politiche dell’organizzazione che ha ottenuto questi documenti, è sorprendente che l’accento dato loro finora è stato un tentativo di mettere in imbarazzo Hillary Clinton riguardo a ciò che è stato conosciuto circa l’attacco al consolato americano a Bengasi nel 2012. Tuttavia, i documenti contengono anche rivelazioni molto meno pubblicizzati che sollevano questioni di vitale importanza dei governi e dei media dell’Occidente nel loro sostegno della ribellione di Siria “.

Islamisti dell’Occidente

La DIA di recente declassificato documento dal 2012 conferma che la componente principale delle forze ribelli anti-Assad in questo periodo comprendeva ribelli islamici affiliati a gruppi che avrebbero portato alla nascita di ISIS. Nonostante ciò, questi gruppi dovessero continuare a ricevere il sostegno di militari occidentali e dai loro alleati regionali.

Osservando che ” la salafita [sic], i Fratelli Musulmani, e AQI [Al-Qaeda in Iraq] sono le forze principali che guidano l’insurrezione in Siria “, il documento afferma che” l’Occidente, Paesi del Golfo, e la Turchia sostengono l’opposizione , ” mentre la Russia, la Cina e l’Iran “sostenere il regime [Assad].”

Il documento DIA 7 pagine si afferma che al-Qaeda in Iraq (AQI), il precursore della ‘Stato islamico in Iraq,’ (ISI), che è diventato il ‘Stato Islamico in Iraq e la Siria,’ “sostenuto l’opposizione siriana dal inizio, sia ideologicamente e attraverso i media. “

Il rapporto precedentemente segreto del Pentagono sottolinea che la “crescita della rivolta in Siria” ha sempre preso una “direzione settaria,” attirando sostegno diverso da sunniti “poteri religiosi e tribali” in tutta la regione.

In una sezione intitolata ‘Le ipotesi future della crisi,’ il rapporto della DIA prevede che durante il regime di Assad sopravviverà, mantenendo il controllo sul territorio siriano, la crisi continuerà a crescere “in guerra per procura”.

Il documento raccomanda inoltre la creazione di “zone di sicurezza sotto Ripararsi internazionale, simile a ciò che è accaduto in Libia, quando Bengasi è stato scelto come il centro di comando per il governo provvisorio”.

In Libia, i ribelli anti-Gheddafi, la maggior parte dei quali erano al-Qaeda milizie affiliate, sono stati protetti da ‘rifugio sicuro’ NATO (alias ‘no fly zone’).

‘Poteri di sostegno vogliono’ entità ISIS

In una previsione straordinariamente preveggente, il documento del Pentagono esplicitamente prevede la probabile dichiarazione di “uno Stato islamico attraverso la sua unione con le altre organizzazioni terroristiche in Iraq e la Siria . “

Tuttavia, “i paesi occidentali, i paesi del Golfo e la Turchia stanno sostenendo questi sforzi” da parte della Siria “forze di opposizione” lotta a “controllare le zone orientali (Hasaka e Der Zor), adiacente alle province irachene occidentali (Mosul e Anbar)”:

“… Vi è la possibilità di stabilire un dichiarato o non dichiarato salafita Principato in Siria orientale (Hasaka e Der Zor), e questo è esattamente ciò che i poteri di sostegno all’opposizione vogliono, al fine di isolare il regime siriano, che è considerato il strategico profondità della espansione sciita (Iraq e Iran). “

Il documento segreto del Pentagono prevede quindi straordinaria conferma che la coalizione guidata dagli Stati Uniti attualmente combattendo ISIS, ha avuto tre anni fa ha accolto con favore la nascita di un estremista “salafita Principato” nella regione come un modo per minare Assad , e isolato dalla espansione strategica dell’Iran .Fondamentalmente, l’Iraq è etichettato come parte integrante di questa “espansione sciita.”

La creazione di un tale “salafita principato” in Siria orientale, il documento DIA afferma, è “esattamente” quello che il “sostegno poteri al [siriano] opposizione vuole”. In precedenza, il documento descrive più volte i “poteri di sostegno” come ” l’Occidente, Paesi del Golfo, e la Turchia. “

Più avanti, il documento rivela che gli analisti del Pentagono erano profondamente consapevoli dei rischi terribili di questa strategia, ma arati avanti comunque.

La creazione di un tale “salafita principato” in Siria orientale, si dice, avrebbe creato “l’atmosfera ideale per AQI per tornare alle sue vecchie sacche di Mosul e Ramadi . “La scorsa estate, ISIS conquistato Mosul in Iraq, e proprio questo mese ha anche preso il controllo di Ramadi.

Tale entità quasi-statale fornirà:

“… Un rinnovato slancio sotto la presunzione di unificare la jihad tra sunniti in Iraq e la Siria, e il resto dei sunniti nel mondo arabo contro ciò che considera un nemico. ISI potrebbe anche dichiarare uno Stato islamico attraverso la sua unione con altre organizzazioni terroristiche in Iraq e Siria, che creerà grave pericolo per quanto riguarda unificare l’Iraq e la tutela del territorio. “

Il documento DIA 2012 è una relazione informativa Intelligence (IIR), non è una valutazione “intelligenza infine valutata”, ma i suoi contenuti sono controllati prima della distribuzione. La relazione è stata distribuita in tutta la comunità di intelligence degli Stati Uniti, tra cui il Dipartimento di Stato, il Comando Centrale, il Department of Homeland Security, la CIA, l’FBI, tra le altre agenzie.

In risposta alle mie domande circa la strategia, . il governo britannico ha negato semplicemente rivelazioni sorprendenti del rapporto del Pentagono di sponsorizzazione occidentale deliberata di estremisti violenti in Siria Un portavoce del Foreign Office britannico ha detto:

“AQ e ISIL sono proscritti organizzazioni terroristiche. Il Regno Unito si oppone a tutte le forme di terrorismo. AQ, ISIL, e loro affiliati rappresentano una minaccia diretta per la sicurezza nazionale del Regno Unito. Noi siamo parte di una coalizione militare e politica per sconfiggere ISIL in Iraq e Siria, e stiamo lavorando con i partner internazionali per contrastare la minaccia da AQ e altri gruppi terroristici in quella regione. In Siria abbiamo sempre sostenuto i gruppi di opposizione moderati che si oppongono alla tirannia Assad e la brutalità degli estremisti “.

La DIA non ha risposto alla richiesta di commento.

Asset strategico per il cambio di regime

Analista di sicurezza Shoebridge, tuttavia, che ha rintracciato il sostegno occidentale ai terroristi islamici in Siria dall’inizio della guerra, ha sottolineato che il segreto rapporto di intelligence del Pentagono espone le contraddizioni fatali al centro di pronunce ufficiali:

“Durante i primi anni della crisi in Siria, i governi degli Stati Uniti e del Regno Unito, e quasi universalmente media mainstream dell’Occidente, promosso ribelli della Siria come moderato, liberale, laica, democratica, e pertanto meritevole di sostegno dell’Occidente. Dato che questi documenti integralmente minano questa valutazione, è significativo il fatto che i media dell’Occidente è ormai, nonostante la loro immensa importanza, quasi del tutto ignorato loro. “

Secondo Brad Hoff, un ex marine americano che ha servito durante i primi anni della guerra in Iraq e come primo responder 9/11 presso la sede Corpo dei Marines a Quantico Battaglione 2000-2004, il rapporto del Pentagono appena pubblicato per la prima volta fornisce splendida affermazione che:

“Intelligence USA previsto l’ascesa dello Stato Islamico in Iraq e il Levante (ISIL o ISIS), ma invece di delineare chiaramente il gruppo come un nemico, il rapporto prevede gruppo terroristico come un asset strategico degli Stati Uniti.”

Hoff, che è caporedattore di Levante Rapporto -? una pubblicazione online gestito da educatori basati su Texas che hanno esperienza diretta del Medio Oriente -?? sottolinea che il documento DIA ” materia realisticamente “, afferma che l’aumento di tale un’entità politica estremista salafita nella regione offre uno “strumento per il cambiamento di regime in Siria.”

Il rapporto della DIA intelligenza mostra, ha detto, che l’aumento della ISIS è diventato possibile solo nel contesto della rivolta siriana -?? “Non vi è alcuna menzione del ritiro delle truppe Usa dall’Iraq come un catalizzatore per l’ascesa di Islamic State, che è la tesi . di innumerevoli politici e sapientoni “Il rapporto dimostra che:

“La creazione di un ‘salafita principato’ in Siria orientale è ‘esattamente’ quello che i poteri esterni che sostengono la mancanza di opposizione (identificato come ‘l’Occidente, Paesi del Golfo, e la Turchia’), al fine di indebolire il governo di Assad.”

L’ascesa di una entità quasi-statale salafita che potrebbe espandersi in Iraq, e la frattura quel paese, è stato quindi chiaramente prevedibile dai servizi segreti americani, come probabile -?? Ma comunque strategicamente utili -?? Contraccolpo dall’impegno dell’Occidente di “isolare la Siria.”

Complicità

I critici della strategia guidata dagli Stati Uniti nella regione hanno più volte sollevato interrogativi circa il ruolo degli alleati della coalizione nel fornire intenzionalmente ampio sostegno ai gruppi terroristici islamici nel tentativo di destabilizzare il regime di Assad in Siria.

La saggezza convenzionale è che il governo degli Stati Uniti non ha conservato la supervisione sufficiente sul finanziamento per i gruppi ribelli anti-Assad, che avrebbe dovuto essere monitorati e controllati per assicurare che sono stati sostenuti solo i gruppi “moderati”.

Tuttavia, il rapporto del Pentagono recentemente declassificato dimostra in modo inequivocabile che anni prima ISIS ha lanciato la sua offensiva concertata contro l’Iraq, la comunità dell’intelligence USA era pienamente consapevole del fatto che i militanti islamici hanno costituito il nucleo di insurrezione confessionale della Siria.

Nonostante ciò, il Pentagono ha continuato a sostenere l’insurrezione islamista, anche anticipando la probabilità che così facendo si stabilirebbe un estremista salafita roccaforte in Siria e in Iraq.

Come Shoebridge mi disse: “I documenti mostrano che non solo il governo degli Stati Uniti al più tardi entro agosto 2012 conoscere la vera natura estremista e probabile esito della ribellione della Siria” -?? Cioè, l’emergere di ISIS -?? “, Ma che questo era considerato un vantaggio per la politica estera degli Stati Uniti. Ciò suggerisce anche una decisione di passare anni, nel tentativo di fuorviare deliberatamente pubblico dell’Occidente, attraverso un supporto compatibile, nel credere che la ribellione della Siria era eccessivamente ‘moderati’ “.

Annie Machon , un ex ufficiale dei servizi segreti MI5 che ha denunciato nel 1990 sul finanziamento MI6 di al-Qaeda per assassinare della Libia ex leader Gheddafi, allo stesso modo, ha detto delle rivelazioni:

“Questa non è una sorpresa per me. All’interno dei singoli paesi ci sono sempre più le agenzie di intelligence con gli ordini del giorno in competizione. “

Ha spiegato che la Libia l’operazione di MI6, nel 1996, che ha provocato la morte di persone innocenti “, avvenuto proprio nel momento in cui l’MI5 è stata la creazione di una nuova sezione per indagare al-Qaeda”.

Questa strategia è stata ripetuta su grande scala nel 2011 la NATO intervento in Libia, ha detto Machon, dove la CIA e MI6 erano:

“… Sostenere gli stessi gruppi libici, con un conseguente stato di errore, omicidi di massa, lo spostamento e l’anarchia.Così l’idea che gli elementi del complesso militare-sicurezza americana hanno permesso lo sviluppo di ISIS dopo il fallito tentativo di raggiungere la NATO ancora una volta ‘intervento’ fa parte di un modello stabilito. E rimangono indifferenti per la vastità della sofferenza umana che si scatena in seguito a tale gioco-gioco. “

Divide et impera

Diversi funzionari del governo degli Stati Uniti hanno ammesso che le loro più stretti alleati nella coalizione anti-ISIS sono stati finanziando estremisti violenti gruppi islamici che sono diventati parte integrante della ISIS.

Vicepresidente degli Stati Uniti Joe Biden, per esempio, ha ammesso lo scorso anno che l’Arabia Saudita, gli Emirati Arabi Uniti, Qatar e Turchia hanno incanalati centinaia di milioni di dollari ai ribelli islamici in Siria, che trasformava in ISIS.

Ma non ammettere ciò che questo documento interno del Pentagono dimostra -? ? che l’intera strategia occulta fu sanzionato e controllato dagli Stati Uniti, Gran Bretagna, Francia, Israele e altre potenze occidentali.

La strategia sembra andare bene uno scenario criterio identificato da un recente RAND Corp US Army commissionato rapporto .

Il rapporto, pubblicato quattro anni prima che il documento DIA, chiamato per gli Stati Uniti “di capitalizzare sciiti-sunniti conflitto prendendo la parte dei regimi sunniti conservatori in modo decisivo e lavorare con loro contro tutti i movimenti di empowerment sciiti nel mondo musulmano . “

Gli Stati Uniti avrebbero bisogno di contenere “il potere e l’influenza iraniana” nel Golfo per “puntellare i regimi tradizionali sunniti in Arabia Saudita, l’Egitto e il Pakistan.” Allo stesso tempo, gli Stati Uniti devono mantenere “una forte relazione strategica con il governo sciita irachena” nonostante la sua alleanza Iran.

Il rapporto RAND ha confermato che la strategia “divide et impera” è già in corso la distribuzione “per creare divisioni nel campo jihadista. Oggi in Iraq tale strategia viene utilizzato a livello tattico. “

Il rapporto osserva che gli Stati Uniti stavano formando “alleanze temporanee” con al-Qaeda affiliati “gruppi di insorti nazionalisti” che hanno combattuto gli Stati Uniti per quattro anni, sotto forma di “armi e denaro contante.” Anche se questi nazionalisti “hanno collaborato con al-Qaeda contro le forze americane “, essi sono ora supportati da sfruttare” la minaccia comune che Al Qaeda ora rappresenta per entrambe le parti. “

Il documento 2012 DIA, tuttavia, dimostra inoltre che, mentre la sponsorizzazione presumibilmente ex insorti di al-Qaeda in Iraq per contrastare al Qaeda, i governi occidentali sono stati contemporaneamente armando i ribelli di al-Qaeda in Siria.

La rivelazione da un documento interno intelligence degli Stati Uniti che la stessa coalizione guidata dagli Usa presumibilmente lotta ‘Stato islamico’ oggi, consapevolmente creato ISIS, in primo luogo, solleva interrogativi inquietanti circa le recenti sforzi del governo per giustificare l’espansione dei poteri statali anti-terrorismo.

Sulla scia della crescita di ISIS, intrusive nuove misure per combattere l’estremismo, tra cui la sorveglianza di massa, l’orwelliana ‘impedire dovere’ e anche piani per consentire governo censura delle emittenti, sono perseguiti da entrambi i lati dell’Atlantico, molte delle quali sproporzionatamente obiettivi attivisti, giornalisti e minoranze etniche, in particolare i musulmani.

Eppure il nuovo rapporto del Pentagono rivela che, contrariamente alle affermazioni dei governi occidentali , la causa primaria della minaccia viene da loro politiche profondamente sbagliate di nascosto sponsorizzare il terrorismo islamico per scopi geopolitici dubbie.

Fonte: http://www.zerohedge.com/news/2015-05-23/secret-pentagon-report-reveals-us-created-isis-tool-overthrow-syrias-president-assad

Seguici su:

 fb yt g+ tw

Annunci

Discussione

2 pensieri su “Documento segreto del Pentagono rivela che l’ISIS è stata “creata” come “strumento” per abbattere il presidente siriano Assad

  1. Salve non capisco dov’è il documento del Pentagono. Sapete indicarmi la fonte, vorrei fare un pezzo.

    Mi piace

    Pubblicato da Redazione | 28 maggio 2015, 22:45
  2. L’ha ribloggato su sapereperdecideree ha commentato:
    top secret…

    Mi piace

    Pubblicato da df | 31 maggio 2015, 19:32

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: