//
Archivi

Immigrazione

Questo tag è associato a 20 articoli.

IMMIGRAZIONE, GUERRE E SCIACALLAGGIO MEDIATICO

Seguici su:   “Ankara proibisce alla ministra tedesca della difesa di atterrare a Lesbo”, Lesbo è l’isola greca strapiena di profughi che arrivano dalle coste turche.  La scusa è quella già usata per vietare a Tsipras l’atterraggio in un’isola greca, Rodi: è una zona demilitarizzata. Kara ha anche vietato alla ministra tedesca, Ursula von der … Continua a leggere

Dobbiamo accettare o rifiutare l’immigrazione? Qualche utile riflessione di San Tommaso d’Aquino

l problema dell’immigrazione non è nuovo. Se n’è già occupato nel secolo XIII S. Tommaso d’Aquino nella sua celebre Summa Theologica (I-II, Q. 105, Art. 3). Ispirandosi agli insegnamenti delle Sacre Scritture, relativi al popolo ebreo, il Dottor Angelico stabilisce con chiarezza quali siano i limiti dell’accoglienza agli stranieri. Forse possiamo trarne qualche lezione.   … Continua a leggere

Ankara “riconosce” lo Stato Islamico. E Merkel la fa entrare nella UE

Seguici su:   E’ necessario che Daesh “possa aprire un consolato ad Istanbul”, per poter rispondere ai tanti jihadisti che entrano in Turchia per prendere parte alla rivoluzione in Siria: a dirlo è il capo dei servizi segreti turchi, Hakan Fidan, braccio destro di Erdogan. “L’Emirato islamico è una realtà, e non possiamo eradicare una … Continua a leggere

Siamo ai ricatti! Berlino ad Atene: “Aiuti ma solo se vi tenete i rifugiati”

Seguici su:   E c’è ancora chi da noi parla di soldarietà e di Stati Uniti d’Europa Il governo tedesco sta considerando un ‘aiuto’ finanziario alla Grecia…. ma solo se Atene accetterà di accogliere più rifugiati. Nell’Europa in cui il Segretario del partito della Merkel chiede l’uscita temporanea di Italia e Grecia da Schengen, siamo … Continua a leggere

MIGRANTI: I FILMATI CHE I MEDIA CI MOSTRANO E QUELLO CHE NON CI FANNO VEDERE – VIDEO

IL MIGRANTE CHE TIRA IL CIBO IN ARIA CON DISPREZZO, CHE SCIPPA LA BORSA CON PRETESTO AI VOLONTARI, NON LO VEDRETE MAI IN TV! QUELLO DISPERATO “OPPRESSO” DALLE GUARDIE UNGHERESI? SI! Guardate perché Orban ha ragione di Maurizio Blondet Posto in evidenza questo video per mostrare i veri comportamenti dei “poveri migranti siriani” che dobbiamo … Continua a leggere

Ecco chi promuove la “accoglienza” (chi l’avrebbe mai detto?)

Il 5 settembre doveva tenersi a Parigi, Place de la République, una “grande manifestazione” , ovviamente “spontanea”, senza capi, fatta di “semplici cittadini”, a favore dell’accoglienza senza limiti dei migranti da Siria e Irak e contro le “poltiiche repressive” degli stati che si oppongono ai profughi. La manifestazione s’è tenuta. Ma non è stata affatto … Continua a leggere

E’ UNA MANIPOLAZIONE DI TROPPO?

Di  Maurizio Blondet E’ proprio un’operazione. Come aveva annunciato detto il direttore della Stampa, Mario Calabresi, pubblico la foto del bambino perché “questa foto farà la storia. È l’ultima occasione per vedere se i governanti europei saranno all’altezza della Storia”. Sono le stesse parole di Bernard Henry Levy: “Questa immagine farà muovere quelli che ci … Continua a leggere

HANNO DECISO CHE LA CRISI DURERA’ VENT’ANNI. LO DICE IL PENTAGONO CHE SE NE INTENDE

DI EUGENIO ORSO Seguici su:   pauperclass.myblog.it Siano maledetti per l’eternità i vertici politici e militari degli stati uniti d’America, a partire da Obama e dal pentagono, con tutti i capi degli stati-canaglia coinvolti in questo Risiko mondiale, giocato sulla pelle di milioni di innocenti a esclusivo vantaggio delle aristocrazie del denaro e della finanza. … Continua a leggere

MIGRANTI: IL CUORE FREDDO DELL’EUROPA NON È IN ISLANDA MA TRA MILANO E VENEZIA

DI ANTONIO DE MARTINI Seguici su:   corrieredellacollera.com Dell’Islanda i pochi che hanno ancora cognizioni geografiche, sanno che è una Repubblichetta di 330.000 abitanti e sta a metà strada tra America e paesi scandinavi. Chi ha seguito la crisi del 2008 sa che il paese intero si è rivoltato contro le banche, lasciandole fallire e … Continua a leggere

“Macché poveri e disperati. Questi sono falsi profughi”

«Quando sento parlare di disperati che scappano dalle bombe, a proposito degli emigranti dall’Africa subsahriana, resto abbastanza sconcertata» confessa la professoressa Anna Bono, docente di Storia e Istituzioni dell’Africa all’Università di Torino, una studiosa fuori dal coro che conosce bene l’Africa (ci ha lavorato per anni, parla lo swahili). Seguici su:   «Certo arrivano da … Continua a leggere